giovedì, dicembre 14, 2006

Il bollettino degli impoloniti

Si aggiungono alla lista dei radioattivi sotto osservazione: 25 francesi, 30 israeliani e 2 lituani.

Meglio controllare anche gli aerei dell'Aeroflot: 20, per l'esattezza, cioè tutti quelli volati ad Amburgo da ottobre a oggi.
Link

È normale che Kovtun si trovi ricoverato a Mosca e che la notte del 12 dicembre il suo cellulare abbia chiamato la sua ex-suocera da Berlino (Prenzlauer Berg, per la precisione)? A questo punto della storia la suocera (Eleanor B., tedesca di origini russe, psichiatra, ha lavorato in una clinica, vive con un certo Chartmut T., commerciante e proprietario di vari immobili, compresa la casa in cui cui Kovtun viveva con la moglie), c'entra eccome.
Ricordatevi che non esistono, le ex-suocere, come non esiste l'ex-KGB.
Link
A proposito di Kovtun, un certo Aleksej D. ha dichiarato a un giornale amburghese che l'uomo non ha avuto tutto questo successo negli affari, e per due anni ha anche lavorato come cameriere (in particolare, in un ristorante italiano sull'Elba, ad Amburgo, dice Radio Svoboda). Kovtun dice di fare da consulente a imprese occidentali che vogliono avviare attività in Russia, ma ai tedeschi questo non risulta. Secondo la fonte, che dichiara di conoscere molto bene Kovtun, questi potrebbe essere definito un 'venditore d'aria'.
Non c'è niente di male nel fare il cameriere. Neanche nel vendere aria, purché decentemente respirabile.
Link

Secondo il professor Sebastian Pflugbeil, presidente della Società tedesca per la Protezione dalle Radiazioni, è più probabile che l'omicidio Litvinenko sia opera di servizi segreti stranieri. Il professor Pflugbeil dice delle cose molto interessanti, a sostegno delle proprie argomentazioni.
Io mi limito a citarlo perché:
1. questa bella faccia da professore tedesco esperto in radiazioni qua ci sta benissimo.
2. il cognome, Aratroscure, sembra una variazione parodistica di Falcemartello.
Link

Politkovskaja, Litvinenko, la psicosi, gli attentati del '99... ha tutto a che fare con la lotta per il potere al Cremlino, dice Kasparov.
Non esiste l'ex-KGB, non esistono le ex-suocere, ma gli ex-scacchisti esistono, e purtroppo qualche volta si buttano in politica.
Link

Si narra che Putin, subito dopo aver assunto la presidenza, sia andato alla Lubjanka e davanti a un gruppo di fedelissimi ex-colleghi abbia detto: "L'istruzione numero uno per la conquista dei pieni poteri è stata completata".
Sciocchezze.
Ah, dimenticavo: anche questo blog è stato coltivato dal KGB. Ma questo già lo sapevate.



Nessun commento:

Posta un commento