martedì, gennaio 15, 2008

Il complotto del panettone

"You know those ducks in that lagoon right near Central Park South? That little lake? By any chance, do you happen to know where they go, the ducks, when it gets all frozen over? Do you happen to know, by any chance?"
H.C.

"Ma tu lo sai che fine fanno i panettoni dopo il 2 gennaio?"
M.C.



– Alcaida. Pfui.
– Eccola. A proposito di complotti.
– Cosa.
– Vediamo se hai notato anche tu una cosa strana.
– Vediamo.
– Cos'è che rende bello il periodo dopo le feste?
– Il mio compleanno?
– Il panettone e il pandoro a metà prezzo da mangiare a colazione!
– Anche, vero.
– Ma.
– Quest'anno.
– Non si trovano. Scomparsi, da subito.
– Qua la mano, bratello. Confermo.
– Tre supermercati, ho girato. Niente.
– Anche la Coop tonda?
– Anche.
– Anch'io. Secondo me hanno cominciato a ritirarli già il 31 dicembre, il giorno prima ce n'erano a mucchi. Ne ho le prove.
– Vanno a finire subito in mangimi. Il business è quello.
– Subito.
– Ma anche quelli farciti? Sto quasi pensando che abbiano messo a punto un raffinato sistema di scomposizione.
– Cremina di qua...
– Cioccolato di là...
– Esiste.
– La lobby del panettone.
– Vuoi che ci faccia su un post? Per monitorare la sparizione dei panettoni?
– Sì. Fai pure il mio nome.
– Davvero?
– Certo.
– Posso? Cioè, posso ammettere la tua esistenza?
– Che c'entra, io esisto. Ogni tanto perfino scrivo.
– Scrivi. Una X in sei mesi, heh.
– Comunque questa cosa la pensiamo già in due.
– Però ricordati che il secondo sono io.
– Un cervello in tandem.
– E non andrei in giro a vantarmene.

So che alcuni la definirebbero una domanda personale, ma qual è la vostra esperienza recente con i panettoni? Non mi riferisco ai malandati superstiti casalinghi, ma agli esemplari sugli scaffali dei supermercati: sparizioni sospette, leggende metropolitane, alien abductions, commessi reticenti, scie di canditi che portano ai retrobottega?
Chi sa, parli. Parli pure anche chi non sa.

Nessun commento: