martedì, febbraio 08, 2005

Qui c'era un post

Qui c'era un post in cui partendo da una critica dello sceneggiato televisivo Un cuore nel pozzo si tentava di affrontare il tema delle foibe citando testi e fonti normalmente e legalmente accessibili (gli studi di Claudia Cernigoj e Giacomo Scotti tra gli altri) e una riflessione sulla strategia del non ricordo pubblicata da un altro blog. Si trattava dunque di una raccolta di giudizi, nella speranza di avviare un dialogo sgradevolissimo, doloroso ma costruttivo.

Il signore che ha ripetutamente espresso nei commenti le sue considerazioni senza tener conto delle fondamentali regole sulla libertà di espressione (né rendersi conto che di attenta raccolta di fonti si trattava, e dunque attribuendo all'autore le malefatte della galassia, IX Corpus compreso) ottiene pertanto ciò che desiderava.
Lo ottiene attraverso le minacce.
Pazienza, questo è solo un blog.
Gli si augura di riuscire a ottenere – con gli stessi mezzi – l'eliminazione delle opere citate (presenti in biblioteche, librerie, negli archivi di quotidiani, in rete) e anche di alcuni dati d'archivio.

Credo che non ci riuscirà.
Ciao a tutti.

Nessun commento: