venerdì, giugno 22, 2012

Un posto all'ombra/4. Sotto una brutta pergola



La privata, o frasca, è il luogo dove un tempo si andava la domenica o alla fine della giornata, vestiti decentemente, portandosi da casa il pane e l'uovo duro, e si passava il tempo in pace armata con la vita e con i vicini di casa.

Molte vecchie private hanno chiuso. Altre si sono trasformate in agriturismi con tutti i comfort, valide alternative agli alberghi, prima colazione a buffet, gradita la prenotazione.
Alcune sono rimaste com'erano. Sono case e cortili di confine dove oggi come allora si ordina un litro di merlot per guadagnarsi il diritto di stare seduti sotto una brutta pergola, o una tettoia di eternit, a ragionare del mondo.

È lì che va il Pepi, quasi tutti i giorni. Alla fine del pomeriggio si lava, si rade, sceglie con cura camicia celeste e pantaloni con la piega e così, ben vestito e ben stirato, la faccia lustra e profumata di Mennen, si chiude il cancello alle spalle ed esce a regolare i conti con i trigliceridi e con la società.

Nessun commento: