sabato, marzo 10, 2012

La gara, che ha avuto inizio a Blois

di Sergej Kruglov



                                                                                Per F. M.

La gara, che ha avuto inizio a Blois,
prosegue in questa desolazione.
Là mangiammo dolcemente, dolcemente, la bocca piena
di dolce saliva, e dolcemente gli angeli cantavano per noi.
Qui una volta c'erano denti. Adesso
novembre ha congelato le gengive marce delle strade
e i pioppi sono nervi rinsecchiti
tra le radici del tempo.
Tutti quelli che vivevano qui, che sono stati mangiati, sono morti
ma hanno promesso di tornare. E adesso tornano;
il luogo è sempre più affollato, più dell'Inferno.
I riflessi della masticazione sono ancora vivi, senti?
E comunque noi non siamo nati qui, nella classifica
siamo solo undicesimi,
e siamo liberissimi di emigrare,
di trasferirci dalla provincia masticatrice alle isole.
Le isole! Mentre loro gareggiano e
masticano, masticano. Mentre le moltitudini
si masticano a vicenda.

Originale: "Состязание, начавшись в Блуа", Снятие Змия со креста, 2003.

Traduzione: Manuela Vittorelli

Sergej Gennad'evič Kruglov, nato nel 1966 a Minusinsk, nella regione di Krasnojarsk, ha studiato giornalismo a Krasnojarsk e ha poi lavorato come cronista nel giornale locale Vlast' Trudu. Scrive poesie dal 1993. Nel 1999 è stato ordinato sacerdote della Chiesa ortodossa russa. Vive in Siberia. È sposato e ha tre figli. Nel 2008 ha ricevuto il premio Andrej Belyj. Ha un blog: http://kruglov-s-g.livejournal.com/ (rus).


[Grazie a Sten per l'immagine.]

Nessun commento: