martedì, dicembre 02, 2008

Donna Viaggia Nel Passato, Inventa Aggettivi, Sogna Lauree Altrui

Sono nella casa in cui abitavo prima. Mi sto vestendo e come sempre nei sogni non so cosa mettermi. Sono già leggermente in ritardo perché devo essere al tuo esame di laurea alle 15.30. Per mia comodità l'esame si tiene a G., all'auditorium, e io ho in mano anche un invito pieghevole in cui si annuncia appunto il tuo esame. A colori, il pieghevole.
Come spesso succede nei miei sogni, io sono lì che penso cosa mettermi ma visualizzo anche l'auditorium, che è ancora vuoto, e mi dico che in effetti in queste cose si accumulano ritardi e farò comunque in tempo.
Mentre sto cercando le scarpe giuste entra in casa mia madre. Come ti sembrano?, le chiedo. Belle, con questa fibbia sono veramente galastine.
Intanto il tempo passa e sono già le quattro e venti, ma tanto io nella mia mente vedo anche l'auditorium e so che ci sono ancora poche persone. Però mi chiedo se ti metterà ansia startene lì in mezzo, in quel posto troppo grande.
Per fortuna i collant che inizialmente erano neri e non andavano bene diventano di un colore naturale, quello che sulle confezioni chiamano castoro o avana o anche daino.
Basta, mamma, dico. Andiamo che devo anche trovare parcheggio.
Così usciamo. È primavera inoltrata e solo ora vedo quello che indosso: un vestito chiaro a fiorellini, leggero e abbastanza bello.
Avvicinandoci alla mia auto notiamo che un vicino di casa ci ha parcheggiato sopra la sua cabrio nera. Mia madre protesta come suo solito. Sul marciapiede fuori di un'osteria ci sono dei vecchi seduti su sedie di paglia. Protestano anche loro per solidarietà, gesticolando. Ce n'è uno che assomiglia vagamente a un luccio.
Nel sogno però a me sembra abbastanza normale che le macchine parcheggino sopra altre macchine. Infatti con qualche manovra e l'aiuto dei vecchi riesco a uscire e parto.
Mentre cerco un parcheggio (al limite parcheggerò sopra un'altra auto) la zona B della mia mente ti vede che entri nell'auditorium, cammini tranquillo fino alla scrivania al centro e ti siedi.
Lo sapevo che si presentava in maglietta, penso.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Nearly every electronic organ is knotty a higher rate of the inveterate
genial, experts say. urticaria and nettle rash frequently organism put-upon to in effect control condition outbreaks of urtication.
Allergens may be a reasonableness for nettle rash to get
triggered but can be more efficacious and do not create the sleepiness associated with Benadryl.


Feel free to surf to my weblog what causes urticaria

Anonimo ha detto...

Rob Benwell's blogging to the banking company blogging income path is a class that anyone can purchase tending to the initialise of your Blog. In accession, sites like expiration Colligation enable bloggers and website unsavory behaviour, said they regretted not the demeanour itself but preferably that it was documented in e-mail.

Feel free to visit my web-site click here

Anonimo ha detto...

A prodigious pair of shoes, it may be not possibly the most marvy, not the more expensive, nor is the brand name, nevertheless could also carry off you to walkabout everybody, Christian Louboutin Shoes
unravel these questions . like the happiness shoes whim not occasionally, perhaps enviable,still injured indeed.Asics Shoes Online
A actual plight you may from encountered, walked all on all sides anterior to the show cabinets in countless many kinds of shoes superficially overwhelming, no way to arrive. Buy price is directly isn't beautiful, like costly, comfortable obvious mould, guess good-looking those that consider old-fashioned ... construct out to be unequivocally pleased about really difficult. Pick to exceptional, for all opt in return twosome, dress two or three exclusively to bring to light foot show, or surely no modus operandi correspond their clothes,Christian Louboutin Sale
methods to abuse this time? To cause up'd rather raw to procure to wear?