venerdì, agosto 01, 2008

VVP, Medvedev e il mercato

[Contesto:
1. ieri Medvedev ha detto che il potere russo non deve più terrorizzare (letteralmente dare gli incubi: ha coniato il verbo "košmarit'", da košmar)] gli affari.
2. Aleksej Venediktov, conduttore radiofonico di Echo Moskvy, ha dichiarato in un'intervista: Putin mi ha detto che è solito usare i giornalisti come uno strumento].

Un giorno Vladimir Vladimirovič™ Putin e il Presidente della Federazione Russa Dmitrij Anatol'evič Medvedev sedevano in un ufficio del Cremlino.
- Mi annoio, - disse Dmitrij Anatol'evič, - Pensavo che la presidenza fosse più divertente.
- È che non sai fare, - sorrise Vladimir Vladimirovič™, - Dài, adesso ti insegno.
- Dài, - disse Dmitrij Anatol'evič.
- Schema classico, - cominciò Vladimir Vladimirovič™, - Poliziotto buono e poliziotto cattivo.
- Cioè? - il Presidente non capiva, - Non sono stato nel KGB, io.
- Semplicissimo, - spiegò Vladimir Vladimirovič™, - Prima rimprovero e poi marcia indietro.
- Non capisco uguale, - rispose sinceramente Dmitrij Anatol'evič.
- Lo dicevo a Venediktov, - sospirò Vladimir Vladimirovič™, - Così non va bene, non va. E lui: allora fai parlare Medvedev, l'ho già detto ai giornali...
- Ma spiega, allora! - esclamò Dmitrij Anatol'evič.
- Ma cosa c'è da spiegare? - sospirò nuovamente Vladimir Vladimirovič™, - Allora, io prendo e faccio una lavata di capo a uno... come con Chodorkovskij. Tipo vedi di guarire o ti mandiamo un dottore, eccetera.
- Be'? - Dmitrij Anatol'evič non capiva, - A cosa ci serve un altro Chodorkovskij?
- Ma non ce ne sarà un altro! - disse Vladimir Vladimirovič™, - Io gli faccio una lavata di capo, poi te ne esci tu e dici: non bisogna, tipo, dare gli incubi agli affari eccetera. Bisogna convivere pacificamente.
- Come come? - si interessò il Presidente, tirando a sé il bloc notes, - Dare gli incubi? Mo' me lo segno...
- Segna, segna, - disse Vladimir Vladimirovič™, - Quando parlo io, il mercato crolla. Quando parli tu, il mercato risale. Capito?
- Capito, - annuì Dmitrij Anatol'evič, prendendo appunti, - E perché, questo?
- Come, perché? - Vladimir Vladimirovič™ non capivo, - Ci si annoia! Per divertirci un pochetto, no?
Dmitrij Anatol'evič guardò Vladimir Vladimirovič™ con rispetto.

Originale: vladimir.vladimirovich.ru

Filed in:

Nessun commento: