lunedì, agosto 18, 2008

VVP, Medvedev e i soldi

Un giorno Vladimir Vladimirovič™ Putin e il Presidente della Federazione Russa Dmitrij Anatol'evič Medvedev sedevano nella dacia governativa e leggevano la stampa occidentale.
- Quanto strillano, - scosse il capo Vladimir Vladimirovič™, - Come con Litvinenko...
- 'desso smettono, - disse sorridendo Dmitrij Anatol'evič.
- Perché? - domandò Vladimir Vladimirovič™, diffidente.
- Ho parlato con Musharraf, - disse il Presidente, - Perché si dimettesse.
Vladimir Vladimirovič™ fissò sconvolto Dmitrij Anatol'evič.
- Così adesso Condoleezza c'ha da fare, - disse Dmitrij Anatol'evič tutto contento, - Cosa? L'avevi detto. Dima, avevi detto, adesso sei tu il presidente. Dima, adesso occupati della politica estera. E io me ne sono occupato.
- Q... qu... Quanto? - balbettò Vladimir Vladimirovič™ con voce soffocata.
- Perché dobbiamo subito intristirci? - domandò Dmitrij Anatol'evič, - Pensa: i soldi sono solo carta.
E Vladimir Vladimirovič™ impallidì.

Originale: vladimir.vladimirovich.ru

Filed in:

Nessun commento: