giovedì, dicembre 20, 2007

Correzioni

Piccolo divertente estratto dell'intervista concessa da Putin ai giornalisti del Time il 12 dicembre e pubblicata ieri sul sito del Cremlino, qui:
TIME: Lei è nato nel 1946, io nel 1948. Apparteniamo alla stessa generazione. Siamo cresciuti in paesi che vivevano la costante presenza del nemico, ma storicamente la Russia e gli Stati Uniti nella maggioranza dei grandi conflitti - la prima guerra mondiale, la seconda guerra mondiale - sono stati alleati. E adesso, in grande misura grazie al Suo ruolo, partecipate alla lotta contro la minaccia del terrorismo islamico.
Tenendo conto di questa esperienza storica, se guarda al futuro come pensa la relazione tra la Russia e gli Stati Uniti in rapporto ai problemi mondiali? Come potrebbero essere valutate dalla nostra generazione le prospettive di collaborazione?

V. PUTIN: Se me lo permette, vorrei correggerla su alcuni dati. Non potrei essere nato nel 1946, visto che mio padre dopo la guerra era gravemente ferito, la mamma era sopravvissuta all'assedio di Leningrado e, dopo aver perduto due figli e la salute, difficilmente avrebbero potuto concepire l'idea di mettere al mondo un altro bambino. E credo sia stato proprio per questo che sono nato un po' dopo, nel 1952.

[...]

TIME: Possiamo parlare un attimo dei Suoi attuali rapporti con il signor El'cin e il signor Gorbačëv?

V. PUTIN: Il signor El'cin è morto, come saprà.

TIME: Mi scusi.


Nessun commento: