lunedì, settembre 24, 2007

Impara il russo con il Lipson!/17

Oggi abbiamo un momento di introspezione e di pessimismo cosmico: un uomo seduto sul tetto del garage osserva l'inutilità dell'umano affacendarsi, si pone una serie di pedanti domande e giunge a una conclusione che non lascia vie di scampo. È l'occasione per apprendere che in russo si usano due diversi verbi di moto per esprimere il movimento a piedi e il movimento su un mezzo di trasporto (sono rispettivamente идти/idtì e ехать/èchat'), e di conseguenza il trasporto di oggetti a piedi e su un mezzo (носить/nosit' e везти/veztì). Entusiasmo, lo so.



Čto takòe žìzn'?
Cos'è la vita?

Čto takòe žìzn'? Kto takìe ljùdi? Ja chočù znàt', čto takòe žizn'.
Ja sižù na krỳše garažà. Počemù ja sižù na krỳše garažà? Čtòby lùčše vìdet'. Čtòby lùčše vìdet' čto? Čtòby lùčše vìdet', čto dèlajut ljudi.
Cos'è la vita? Cosa sono le persone? Voglio sapere cos'è la vita.
Siedo sul tetto del garage. Perché siedo sul tetto del garage? Per meglio vedere. Per meglio vedere cosa? Per meglio vedere cosa fanno le persone.

Vnizù ljùdi. Odnì kudà-to idùt, drugìe kudà-to èdut. Ljùdi, kotòrye
kudà-to idùt, nesùt portfèli. Kudà onì idùt? Kudà onì nesùt èti
portfèli? Na rabòtu. Kàždyj čelovèk nesët portfèl' na rabòtu.
Počemù onì nesùt portfèli? Počemù onì idùt na rabòtu? Onì ne znàjut počemù.
In basso ci sono delle persone. Alcune vanno da qualche parte a piedi, altre vanno da qualche parte su un mezzo di trasporto. Le persone che vanno da qualche parte a piedi portano in mano delle borse. Dove vanno? Dove portano queste borse? Al lavoro. Ciascuno porta la borsa al lavoro. Perché portano delle borse? Perché vanno al lavoro? Non sanno perché.

Drugìe kudà-to èdut. Ljùdi, kotòrye kudà-to èdut, vezùt bol'šìe
pakèty. Kudà onì èdut? Kudà onì vezùt èti bol'šìe pakèty? Tòže
na rabòtu. Počemù onì èdut na rabòtu? Onì ne znàjut počemù.
Altri vanno da qualche parte su un mezzo di trasporto. Le persone che vanno da qualche parte su un mezzo di trasporto portano grossi pacchi. Dove vanno? Dove portano questi grossi pacchi?
Anche loro al lavoro. Perché vanno al lavoro? Non sanno perché.

Nedalekò ot menjà murav'ì. Onì kudà-to polzùt. Kudà onì polzùt?
Onì polzùt v garàž. Počemù v garàž? V garažè nachòditsja muravèjnik.
Murav'ì nesùt jàjca v muravèjnik. Počemù onì nesùt
jàjca v muravèjnik? Onì ne znàjut počemù.
Qui accanto ci sono delle formiche. Brulicano da qualche parte. Dove brulicano?
Brulicano verso il garage. Perché nel garage? Nel garage si trova un formicaio.
Le formiche portano le uova nel formicaio. Perché portano
le uova nel formicaio? Non sanno perché.

Čto takòe žìzn'? Kto takìe ljùdi? Ljùdi - murav'ì, i žizn' - muravèjnik.
Cos'è la vita? Cosa sono le persone? Le persone sono formiche e la vita è un formicaio.

Čem končàetsja žìzn'?
Žìzn' končàetsja nulëm.
Come finisce la vita?
La vita finisce in uno zero.

Eccovi il solito file audio. (Ci vuole coraggio, ci).

1. Quanto influisce sul pessimismo del filosofo da garage il fatto che borse, pacchi e uova siano di cemento?
2. Per tutte quelle formiche che brulicano là sotto prima o poi bisognerà fare qualcosa, prima che scoprano dove teniamo i biscotti.
Ma soprattutto.
3. Se la vita alla fine equivale a zero, perché abbiamo appena sdoganato millecinquecento betoniere KAMAZ SB 92V1 dell'88?

Nessun commento: