martedì, luglio 10, 2007

Training autonomo

Lezione mattutina di ginnastica all'aperto. Elio odia i 15 minuti di rilassamento con visualizzazioni forzate e musica di sottofondo: di solito aspetta che gli altri chiudano gli occhi per sgattaiolare via, oppure li sbircia di nascosto e ride sotto i baffi, mentre mia madre lo prende discretamente a calci. Alla fine della lezione, la domanda di routine dell'istruttrice:
Bene, oggi dove siete stati? Tu, Mirella? Anche oggi in riva a un lago alpino al tramonto con le nuvole in fuga dopo il temporale?
– No, oggi ero dentro una sequoia antichissima, circondata da pini, mentre il sole filtrava attraverso i rami. Fresco, ombra, silenzio: solo il cinguettìo degli uccellini che...
– E tu, Elio?
– In una pasticceria di Corso Italia.

Nessun commento: