martedì, luglio 24, 2007

Impara il russo con il Lipson!/8

Oggi indagheremo sulle inclinazioni ladresce di Vorob'ëv, il rubamatite.
A questo proposito, prestiamo attenzione al seguente dialogo:



Vorob'ëv! Počemù?
Vorob'ëv! Perché?

- Vorob'ëv! Počemù vy vedëte sebjà plòcho? Vy ljubìte vestì sebjà plòcho?
Počemù vy kradëte karandašì? Vy ljùbite krast' karandašì?
Počemù vy ne živëte kak vse drugìe? Vy ne ljubìte žit' kak vse drugìe?
- Vorob'ëv! Perché si comporta male? Le piace comportarsi male?
Perché ruba le matite? La piace rubare le matite?
Perché non vive come tutti gli altri? Non le piace vivere come tutti gli altri?

- Ja ne ljubljù vestì sebjà plòcho.
Odìn bog* znàet, počemù ja vedù sebjà plòcho.
Ja ne plochòj čelovèk.
[plàčet]
- Non mi piace comportarmi male.
Lo sa solo Dio, perché mi comporto male.
Non sono una cattiva persona.
[piange]

*la g dura qui si pronuncia come la x, quindi "ch".

Video-lezione su YouTube, qualità lo-mir. Eh, sì, versione Miss Stripes.

A proposito della x, concediamoci uno dei nostri momenti palato-lingua.
L'articolazione della x (fricativa velare sorda) è simile a quella della velare occlusiva k. Mentre però per pronunciare la k tra la parte posterodorsale della lingua e il palato molle si forma un'occlusione che si apre sotto la spinta della corrente d'aria, per pronunciare la x invece dell'occlusione si forma una fessura. Provate ad alternare k e x. Bene, ci si capisce.
Adesso il proverbio per esercitarle:

Kукушка хвалит петуха за то,
что хвалит он кукушку

Kukùška chvàlit petuchà za to,
čto chvàlit on kukùšku
Se il cuculo loda il gallo,
è perché il gallo loda il cuculo.

Ecco qui la pronuncia. Eserciziatevi a lungo e poi meditate sulla profonda verità di questo proverbio.

Torniamo al nostro Vorob'ëv. Lo avevo chiamato dialogo per non turbarvi, ma è chiaro a tutti che quello è un interrogatorio. Era ormai evidente che il Voro è un compulsivo e che non agisce sulla base di turpi calcoli e guadagni. Era forse necessario infierire? Costringerlo in un angolino, spalle al muro? Farlo piangere?
Non lo sa neanche lui perché si comporta male: ci sarà uno psicologo in quel cavolo di fabbrica?
Poi si stupiscono se la gente si isola, si chiude in sé e la sera fa il teatrino con i calzini, invece di uscire con gli amici.

Nessun commento: