venerdì, maggio 04, 2007

Lo sciamano e il primo ministro

A smantellare i monumenti, a volte, ci si tira addosso le ire degli sciamani: Boris Konstantinovič Chandeev, 81 anni, si è fatto la grande guerra patriottica, ha combattuto per liberare gli stati baltici dai nazisti e ora ritiene che ci voglia un rito speciale per scacciare il male dall'anima del primo ministro estone Ansip e riportare il Soldato di Bronzo al suo posto.
Così ha chiesto alla figlia dei vicini di procurargli una foto del posseduto, l'ha messa sul pavimento accanto a un bicchierino d'acqua, un bicchierone di latte, una bottiglia vuota e una ciotola con del timo. Poi si è abbigliato per l'occasione e ha officiato il rito sciamanico.
All'improvviso su Ust'-Ordy, il villaggio della regione di Irkutsk dove vive Boris Konstantinovič, si è scatenato un vero temporale di maggio, il primo della stagione.
"Segno di purificazione", ha detto sorridendo il giovanotto spalancando le finestre della sua isba. "Lo spirito maligno ha lasciato il corpo del primo ministro".
Teniamola, la ricetta, ché non si sa mai.

Articolo con foto, qui.

Nessun commento: