mercoledì, settembre 20, 2006

23.30

23.30

– Buonasera, patente e libretto, per cortesia.
– Sì, ehn, sì, no, sì, eccoli.
– Deve ancora cenare?
– Scusi?
– Quella è una passata di pomodoro?
Indica il barattolo di vetro sul sedile del passeggero.
– No, questa purtroppo è la confettura di pesche di mia suocera.
– Ah!

Cinque minuti dopo.
– Ecco a lei, tutto a posto, buonasera.
– Grazie, buonasera.
– E... la confettura della suocera.
– Sì?
– Coraggio.

Fa la faccia seria; invece il tizio con il mitra, lo vedo nello specchietto, ride.
Con questo sistema - espressione smarrita, barattolino squallido, tag "suocera" - riuscirei a portarmi dietro anche dell'esplosivo liquido su un volo United Airlines.

Nessun commento: