martedì, agosto 22, 2006

A dangerous woman up to a point

"Have I told you lately that I love you?
Did I fail to mention there's a sword hanging above you?"
Destroyer


– E poi, ti ricordi poco prima dello scisma, quando ti eri messa ad ascoltare i Police e io per reazione avevo lasciato il progressive per i Kiss.
– Vagamente.
– Un giorno mi hai tirato da parte e ti sei messa a spiegarmi con ricchezza di particolari quello che non ti piaceva di te, e che dovevi migliorare. Aspetto, letture, carattere... Sai, hai sempre gesticolato in quel modo assurdo.
– Sempre.
– Ti ricordi?
– No.
– Be', e a un certo punto ti sei fermata e hai fissato un punto alle mie spalle, accanto al mio orecchio sinistro. Poi mi hai guardato negli occhi e hai detto: "Dei capelli invece no, di quelli sono abbastanza soddisfatta. Ora come ora".
– Ho detto così?
– Sì.
– Com'erano i miei capelli?
- Biondissimi, lunghissimi, con strani ciuffi color ciclamino. Cotonati, qua e là.
– Pensavo, sì.
– E sai una cosa? Ero convinto che tu avessi ragione.

Bisognerebbe ammazzarli da giovani, i vecchi amori.

Nessun commento: