venerdì, aprile 07, 2006

Par condicio: l'Inno di Rifondazione

Ora, è da ieri sera che ci penso. Sono turbata.
Anna fa: "Vai diretta sul Corriere dove ci sono gli inni e, con tutta la calma del caso, ascolta prima i comunisti italiani per entrare nel mood, e poi rifondazione. Ti sorprenderà".
Ci vado, e comincio con l'inno usato da Ds, Sdi, Pdci e Rifondazione. Prendo atto che dopo un breve pubblicità della Svizzera parte l'Internazionale. Poi, i Comunisti Italiani: e vai con Bandiera Rossa (con tanto di inaugurale e beneaugurante paparapaaaa... paparapaaaa...). Giusto.
Infine, passo all'Inno di Rifondazione. Resto impassibile per una ventina di secondi perché convinta che si tratti del solito stacchetto pubblicitario della Svizzera. Mentre nella mia mente albeggia l'orrido dubbio, su Gmail Anna già scrive: "Prima che tu lo dica, sì: quella è chiaramente una Bontempi".

Ora, compagne e compagni, io capisco che siamo alla canna del gas, che vi si vota comunque e non staremo lì a guardare i tecnicismi e la fantasia. Quindi vi faccio questa domanda per pura curiosità scientifica: co-sa vi è ve-nu-to in men-te?
[Non metto il link diretto per misericordia: cercate su Google "testo 'inno di rifondazione'" e andate tranquilli al secondo risultato. L'mp3 è disponibile in download gratuito (wow). Poi mi dite qual è il verbo a me ostico e apriamo una colletta per regalarmi l'Amplifon]:

Rifondazione
liberazione
rivoluzione
[lettereameincomprensibili]erà

Rifondazione
Rifondazione
a un nuovo mondo ci porterà

Rifondazione
liberazione
rivoluzione
[continuoanoncapireuncazzo]erà

Rifondazione
Rifondazione
a un nuovo mondo ci porterà

C'è tanta gente che crede nei valori
della libertà della giustizia e del lavor
siam combattenti
la globalizzazione
che sottomette i popoli ai nuovi re e padron
con ogni forza noi respingeremo
quella non politica che crea ancor povertà
teniamo alta la guarda alla bandiera
e contro ogni sopruso noi diremo ancora NO!

Rifondazione
liberazione
rivoluzione
[eppureèunverboimportante]erà

Rifondazione
Rifondazione
a un nuovo mondo ci porterà

Mettetemi gli Inti illimani, Pierangelo Bertoli, un inno dei lavoratori. Chiamatemi un cantautore vivente, forse vi fa un prezzo politico. E magari mettetemi anche un comunismo, nel testo. No, globalizzazione, ci mettono. Vi ha fregato la rima facile, a voi.

Ok, andiamo. Domenica ci vestiamo a festa e lo facciamo, il 6%. Per la libertà, per la giustizia e pel lavor, se non ci torna in mente la Bontempi e se non ci siamo svegliati cantando Bandiera Rossa.

Nessun commento: