giovedì, marzo 09, 2006

Ci vuole cristallo

Tra le pietre ricevute in regalo c'è anche un misterioso cristallo di rocca che va messo vicino alla tormalina nera, non capisco se per rafforzarla o perché (come temo) la tormalina ha un pessimo carattere. Leggo che il cristallo rende più socievoli, sensibili e compassionevoli (ma quando mai), riequilibra la mente, stimola la lucidità e rende sinceri e imparziali ("Non sono io, è colpa del cristallo di rocca!").
Ma soprattutto procura calma e armonia. Bene, perché la bambina del piano di sotto si esercita da due mesi al flauto dolce ed è appena passata da un perturbante Inno alla gioia a quella che definirei la "versione Grattachecca e Fichetto" di Moonriver. Non mi aspetto che i genitori trovino il corpicino esanime accanto al leggìo - che è più un lavoretto da tormalina nera - mi accontento di un'innocente bronchite curabile con una scheggia d'agata. E con la compassione anche per oggi direi che basta.

Nessun commento: