venerdì, luglio 29, 2005

Fiori, probabilmente

Secondo questo articolo del New York Times il Dipartimento della Sicurezza Nazionale consiglia alle autorità di confine degli Stati Uniti di cercare alcuni "indicatori di terroristi suicidi": tra questi, "testa rasata o capelli tagliati corti. Un taglio corto o barba e baffi rasati di fresco possono essere individuati grazie alle zone di pelle più chiare sul viso o sulla testa. È possibile che odorino di erbe o di fiori (più probabilmente di fiori), poiché potrebbero essersi spruzzati del profumo sul corpo, sui vestiti e sulle armi per prepararsi al Paradiso." [sulle armi? le armi non sarebbero di per sé un indicatore, dunque, ma due gocce di acqua di rose sì?]

A ciascuno le sue istruzioni. Secondo lo Spiegel circolerebbe in rete una Guida della Jihad all'Iraq, a cura di un certo "Dottor Islam", con consigli di viaggio per facilitare l'attraversamento della frontiera: "girate in piccoli gruppi", "portatevi dei jeans e un Walkman... con qualunque tipo di musica."

Altrove, come si sa, per non farsi notare è meglio non correre nella metropolitana, soprattutto se si ha con sé uno zainetto, si indossa un cappotto e si sembra un po' stranieri.

È un mondo difficile.

Nessun commento: