venerdì, luglio 08, 2005

E la sciagurata rispose

Via Babsi m'è arrivato il meme dei libri. Uhm, ci sto.

Libri della mia biblioteca
A occhio, moltiplicando numeri di libri ammucchiati/allineati su ogni scaffale per il numero di scaffali, e aggiungendoci la casa dei miei ("li lascio qui per un po', ripasso a prenderli tra un paio di lustri"), potrebbero essere circa 4000-4500. Poi ci sono quelli prestati e quelli persi (curiosità: i libri lasciati a casa degli ex-fidanzati diventano ex-libri?).
Più o meno, i romanzi sono classificati per lingua, la saggistica per argomento, poi ci sono i libri d'arte, quelli di cinema e la sezione "linguistica" e "grafica/editoria". I gialli hanno una sezione a parte.
All'interno di queste categorie ci sono una simpatica anarchia, diversi colpi di scena e anche varie puttanate.
Naturalmente sottolineo a matita, prendo appunti, brutalizzo le copertine e qualche volta salto le pagine.

L’ultimo libro che ho comprato
La Scala di Dioniso, Luca Di Fulvio (Mondadori).
Storia della Palestina moderna, di Ilan Pappe (Einaudi).

Il libro che sto leggendo ora
Dio benedica l'America, le religioni della Casa Bianca, Sébastien Fath (Carocci).
Donne eccellenti, Barbara Pym (La Tartaruga).

Tre libri che consiglio
(mi limito a scrittori recenti e viventi, non mi limito a tre)
Domani nella battaglia pensa a me
, Javier Marías (Einaudi),
Manuale di pittura e calligrafia, José Saramago (Einaudi),
The Master, Colm Tóibín (Fazi)
Cani neri, Ian McEwan (Einaudi)
Imperium, Riszard Kapuscinski (Feltrinelli).
Regalerei il Dialogo sulla Società Americana di Roberto Giammanco (Nuova Italia).

Ho deciso di infettare (perdonatemi):
Frammento, Da Queen, il Calavera

Nessun commento: