sabato, marzo 19, 2005

I volonterosi ragazzi del signor B.

Stava ieri su Repubblica: il commissario uscente della Croce Rossa, Maurizio Scelli, è stato indicato da Berlusconi come il futuro coordinatore di "Forza Ragazzi", "una struttura under 35 parallela a quella del partito, anche se con un nome nuovo. Non più 'Onda Azzurra', come aveva pensato [Berlusconi] in un primo momento, e neanche 'Forza Silvio'. Ma 'Forza Ragazzi', appunto". Si ispirerà alla struttura della Croce Rossa: migliaia di giovani rigorosamente volontari, anche se rigidamente inquadrati "perché verrà chiesto loro un impegno serio e a tempo pieno". Non pagati, naturalmente (al massimo un rimborso spese).
"Lo spunto, giura chi sa, è venuto al Cavaliere dalla tv. Guardando un reality show israeliano dove vince un premio chi meglio riesce a propagandare l'immagine del proprio paese, Israele in questo caso".
Oh, me lo ricordo, quello show.

Nota: di Scelli non dico niente perché sarebbe come sparare sulla Croce Rossa.

Nessun commento: