sabato, febbraio 19, 2005

Al Jazeera e le altre

A proposito delle emittenti televisive mediorientali da noi si fa ancora un bel po' di confusione, e non si può dire che i mezzi di informazione italiani contribuiscano a far chiarezza. Da qualche anno mi piacerebbe capirci qualcosa di più, e di meno mediato: che Al Jazeera sia guardata con una certa diffidenza nel mondo arabo è un'informazione che sta cominciando a filtrare anche da noi, e che la concorrente Al Arabyya sia proprietà della famiglia reale saudita - con tutte le conseguenze del caso - è risaputo, ma le altre emittenti?
In risposta al semplicistico (perfino per me, semplicistico) articolo di Hassan Fattah sulle televisioni satellitari arabe apparso sul New York Times dieci giorni fa, Angry Arab (cioè As'ad AbuKhalil) dà la sua versione, in un post interessante e molto dettagliato.

Insomma, io sono il tipo che quando entra per la prima volta nella sua stanza d'albergo in un paese straniero la seconda cosa che fa è appoggiare la valigia.
La prima, è accendere la tv.

Nessun commento: